DIETA E BENESSERE MENTALE


Numerosi studi hanno confermato una correlazione diretta tra alimentazione sana e benessere mentale. In particolare, una dieta “antinfiammatoria” si associa ad una riduzione del rischio di depressione, ansia ed altri disturbi nervosi. Al contrario, una dieta insana ed ipercalorica (la tipica dieta occidentale) ha ripercussioni negative non solo sul corpo (sia in termini di peso che come rischio cardiovascolare, oncologico….) ma anche sulla psiche.

L’associazione tra qualità della dieta e benessere mentale è valida a tutte le età, inclusa infanzia e adolescenza; vi sono inoltre studi inter-generazionali che hanno valutato il ruolo della dieta della donna in gravidanza sulla salute mentale del nascituro. Esistono inoltre dati che hanno dimostrato un miglioramento dei sintomi depressivi grazie ad interventi dietetici mirati.

C’è una stretta correlazione tra dieta, depressione ed obesità: da un lato uno stato depressivo incide negativamente sull’alimentazione, portando ad un maggior consumo di “comfort food” e ad una dieta generalmente meno sana e curata; dall’altro l’obesità può favorire uno stato depressivo, sia per un maggior grado di infiammazione/stress ossidativo e uno sbilanciamento metabolico-ormonale che per le difficoltà psicologiche legate alla convivenza con un corpo che non si sente proprio.


Esistono diverse vie attraverso le quali la dieta può influire sul benessere mentale (modulazione dell’infiammazione e dello stress ossidativo, alterazione del microbiota e della funzione mitocondriale, alterazione dei neurotrasmettitori e degli ormoni, influenza sulla neurogenesi,….) e vi sono alimenti/nutrienti protettivi ed altri nocivi.


La tipica dieta occidentale risulta ipercalorica, ricca in grassi nocivi e zuccheri ma carente dal punto di vista nutrizionale. Queste caratteristiche, oltre ad incidere negativamente sul peso corporeo e sulla salute, hanno effetti nocivi anche sulla sfera emozionale, cognitiva e psicologica.


Tra i nutrienti protettivi e amici della nostra psiche ricordiamo fibre, vitamine (es C ed E), minerali (zinco, selenio,...), polifenoli, grassi omega 3 e grassi monoinsaturi: questi nutrienti sono contenuti in cereali integrali, verdure, frutta, legumi, olio extravergine di oliva, semi, frutta oleaginosa e pesce azzurro (alimenti tipici della vera dieta mediterranea).

Elfedea

Èquipe Clinica Multiprofessionale