ALIMENTAZIONE E LAVORO


La nutrizione è fondamentale per garantire il benessere fisico e mentale delle persone, permettendo di affrontare al meglio i diversi aspetti della vita quotidiana, lavoro compreso.


Il rapporto pubblicato nel 2005 dall’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) riporta che un’alimentazione inadeguata nei luoghi di lavoro nuoce alla salute dei lavoratori e può provocare una perdita di produttività pari al 20%. Gli studi dimostrano, infatti, che se i lavoratori mangiano bene si ammalano meno, hanno meno incidenti sul lavoro e sono più produttivi.

Dal punto di vista fisico, una corretta alimentazione permette innanzitutto il mantenimento o il raggiungimento di un peso corporeo adeguato. Il peso corporeo è un parametro molto importante per la salute, anche in ambito lavorativo: le persone in sovrappeso/obese hanno una maggior probabilità di incorrere in infortuni sul lavoro, sia per una minor agilità nello svolgimento delle proprie mansioni che per la difficoltà di reperire DPI della misura corretta e sono anche più esposti al rischio di malattie occupazionali come patologie muscolo-scheletriche, asma e patologie da sostanze chimiche.


In secondo luogo, una dieta sana migliora la digestione e previene e contrasta numerosi disturbi dell’apparato digerente (stipsi, dispepsia, reflusso, gonfiore,...) e di altri distretti corporei; inoltre, previene patologie come diabete, tumori e malattie cardiovascolari, ad oggi le prime responsabili della mortalità dei Paesi occidentali.


Il benessere legato a una dieta sana è percepibile in poco tempo: le persone che iniziano a mangiare correttamente già dai primi giorni avvertono un aumento dell’energia, della prontezza dei riflessi, della resistenza alla fatica, della concentrazione, una minor sonnolenza diurna e un maggior benessere generale.


Per quanto riguarda il benessere mentale, la dieta ha effetti sulla sfera cognitiva, psicologica ed emozionale. Una buona dieta migliora concentrazione, umore e si associa a una riduzione del rischio di depressione, ansia ed altri disturbi nervosi.

Un altro aspetto importante riguarda l’effetto dell’alimentazione sul sonno. Il sonno è essenziale per la nostra salute: durante il riposo notturno si recuperano energie, si consolida la memoria, si potenziano le funzioni cognitive, si rafforza il sistema immunitario. Esiste una stretta correlazione tra dieta e riposo notturno: una corretta alimentazione migliora qualità e durata del sonno e permette di risvegliarsi più energici e meno stanchi.

Uno stile di vita sano e un’alimentazione corretta sono infine il punto di partenza per sostenere e migliorare la funzione del nostro sistema immunitario e ciò è fondamentale per difenderci dalle aggressioni di agenti patogeni esterni (virus, batteri...) e prevenire patologie come malattie autoimmuni e tumori.


In conclusione, l’alimentazione ha un impatto importante su tutti gli aspetti della nostra vita, compreso l’ambito lavorativo e ci permette di esprimere le nostre potenzialità al meglio, essere più energici, felici e ammalarci di meno.

Dott.ssa Dealba Gheduzzi

Biologa Nutrizionista

Elfedea

Èquipe Clinica Multiprofessionale